Biblioteca Comunale Chelliana - Grosseto
Foto della Biblioteca Chelliana
Biblioteca Chelliana
piazza Carlo Cavalieri, 9
tel. 0564.456244
fax 0564.451646
cerca nel sito:

Collezioni - Raccolta locale

La raccolta locale della Biblioteca contiene i documenti che hanno un legame intrinseco e diretto con il territorio, che descrivono la storia, la vita, la cultura del comune e della provincia di Grosseto, o rappresentano testimonianze dirette dell'attività dei protagonisti della società locale.

Comprende solo documenti che abbiano un carattere e un valore documentario, informativo e conoscitivo permanente, e non include:
- le opere di immaginazione di autori locali che non abbiano come riferimento e ambientazione Grosseto e il suo territorio;
- le opere dell'editoria locale che non abbiano come oggetto di trattazione le tematiche proprie della raccolta.

La biblioteca provvede comunque alla loro acquisizione per le altre raccolte.
La raccolta locale della Biblioteca si propone come fonte d'informazione generale e divulgazione, studio e ricerca in grado di soddisfare livelli diversi di utenza e differenti esigenze educative, professionali, informative e ricreative.

A questo scopo la biblioteca assicura:
- la definizione di rapporti di cooperazione e collaborazione con altri istituti documentari e di ricerca presenti nell'area;
- l'assistenza e il sostegno a persone e gruppi impegnati in ricerche di carattere locale;
- la produzione di strumenti di recupero delle informazioni relative ai materiali di interesse locale posseduti;
- l'accesso alle risorse digitali presenti in rete e l'assistenza alla loro consultazione e utilizzo.

La Chelliana è una fonte indispensabile di informazione e di documentazione sulla realtà e la storia della Maremma e della nostra città, giacché possiede la maggior parte delle opere riguardanti il territorio pubblicate dal secolo scorso ad oggi.

La parte più consistente del fondo è costituita da opere monografiche di vario genere.

Sono poi presenti periodici locali di fine '800 - inizio '900, come:

- L'Ombrone - cartaceo (1870-1924); disponibile in microfilm (1870-1875 negativo) e in digitale (1870-1924)
- L'Etruria Nuova - cartaceo (1893-1925); disponibile in microfilm (1912-1914; 1916; 1919-1922; 1925) e in digitale (1903; 1916; 1919)
-Corriere dell'Amiata - cartaceo (1890-1901; 1912).

È consultabile in formato digitale la cronaca locale del “Il Telegrafo-Tirreno” (1964-1996).

Di notevole rilievo in quanto a consistenza ed importanza culturale, il «Bullettino senese di storia patria» e «Il Bollettino della Società storica maremmana».

Come da regolamento della Regione Toscana la biblioteca conserva e cataloga gli esemplari d'obbligo  pervenuti per legge.

Custodisce alcuni manoscritti tra i quali spicca, per importanza storica e completezza, la corposa raccolta della corrispondenza sia pubblica che privata di Giovanni Chelli, fondatore della Biblioteca.

Sulla collezione locale, la Chelliana ha pubblicato nel 1996 una bibliografia a cura di Giorgio Mugnaini.
Questo lavoro sostituisce il volume di Raffaello Barabesi, Bibliografia della Provincia di Grosseto, Siena, Lazzeri, 1930 che è stato per decenni l'unico punto di riferimento per tutti coloro che si sono occupati di ricerca locale.

Si segnala inoltre la storica fonte di informazione costituita dal Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana di Emanuele Repetti, reso disponibile in rete dall'Università di Siena, Polo Universitario di Grosseto: Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti.

© Biblioteca Chelliana Grosseto | Crediti e disclaimer | Redazione | Accessibilità
Data di pubblicazione: 18 gennaio 2007
Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!